Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Pubblicazioni di matrimonio

 

Pubblicazioni di matrimonio

Informazioni per cittadini italiani residenti nella circoscrizione del Consolato d’Italia in Detroit, iscritti all’A.I.R.E., che desiderano contrarre matrimonio in Italia e richiedere le pubblicazioni di matrimonio. 

INFORMAZIONI GENERALI: 

  1. Le richieste di pubblicazione di matrimonio sono regolate dai Capi I, II e III del D.P.R. 3.11.2000 n. 396, entrato in vigore il 31.03.2001.
  2. Le richieste di pubblicazione vanno presentate da entrambi i nubendi o da persona munita di procura speciale risultante da scrittura privata.
  3. Chi intenda risposarsi (vedovo/a; divorziato/a; matrimonio annullato) deve accertarsi che gli atti relativi allo Stato Civile e all’Anagrafe siano aggiornati presso il Comune di nascita e/o di ultima residenza.
  4. Il cittadino italiano nato all’estero deve accertarsi che il proprio atto di nascita sia già stato trascritto in Italia.
  5. Nel caso in cui uno dei nubendi sia residente in Italia, le pubblicazioni possono essere richieste presso il Comune di residenza. 

ISTRUZIONI E DOCUMENTAZIONE:

Il cittadino italiano residente in questa circoscrizione consolare, iscritto all’A.I.R.E., dovrà telefonare al Consolato al seguente n. (313) 963.8560 – int. 113 o scrivere a legale.detroit@esteri.it per fissare un appuntamento al fine di presentare la richiesta di pubblicazione di matrimonio.

I RICHIEDENTI DOVRANNO PRESENTARSI ALL’APPUNTAMENTO MUNITI DEI SEGUENTI DOCUMENTI, IN ORIGINALE:

  • estratto per riassunto dell’atto di nascita, indicante paternità e maternità;
  • passaporto italiano valido;
  • Resident Alien Card, oppure visto e permesso di soggiorno (I-94);
  • richiesta di pubblicazione di matrimonio, in forma di autocertificazione, compilata.

Il cittadino italiano residente in altra circoscrizione consolare dovrà inoltre presentare: 

  • certificato di cittadinanza italiana rilasciato dalla Rappresentanza consolare competente;
  • certificato di residenza rilasciato dalla Rappresentanza consolare competente.

Il cittadino statunitense dovrà presentare:

  • "certified copy" dell'atto di nascita munito dell'Apostille rilasciata dal segretario di stato competente, con traduzione in italiano;
  • attestazione di stato libero rilasciato dal “County Clerk” munito dell'Apostille rilasciata dal segretario di stato competente; 
  • eventuale certificato di divorzio se sposato precedentemente e dichiarazione del “County Clerk” in cui si dichiara l’assenza di proposte di appello e il giudicato della sentenza (entrambi con relativa Apostille e tradotto in italiano);
  • passaporto statunitense valido;
  • atto notorio attestante lo stato libero e la capacità matrimoniale rilasciato da questo Consolato. 

Il cittadino straniero di nazionalità diversa da quella statunitense:

  • atto di nascita munito dell'Apostille o legalizzazione prevista dal Paese di cui si è cittadini, con traduzione in italiano certificata dalle autorità consolari o diplomatiche italiane di competenza;
  • passaporto valido dello Stato di cui si è cittadini;
  • certificato di capacità matrimoniale, rilasciato dall’autorità consolare competente (negli Stati Uniti o in Italia) o dalle autorità di stato civile del luogo di nascita, munito di traduzione in italiano certificata dalle autorità consolari o diplomatiche italiane di competenza.

TEMPI

Il Consolato dopo l’adempimento delle suddette modalità, ed assolta interamente l’imposta di bollo, procede all’affissione dell'avviso di pubblicazione all'albo consolare per 8 giorni consecutivi. Allo scadere di tale periodo, e dopo ulteriori 3 giorni, il Consolato provvederà a rilasciare il certificato di eseguita pubblicazione e ad inviarlo assieme alla Delega per la celebrazione del matrimonio al Comune presso il quale verrà celebrato il matrimonio.
Si è pregati di fornire l’indirizzo, il numero di fax, o l'email dell’Ufficio Matrimoni del Comune competente e/o del Parroco nel caso di Matrimonio Concordatario.

Le pubblicazioni devono essere effettuate nei sei mesi che precedono la data del matrimonio.

 


161